Danubio, diari della bicicletta. Intro.

Galatea di ottobre pubblica il reportage del viaggio in bicicletta Budapest Belgrado. 600 km in compagnia di Luigi Ottani, Alberto Rosini, Glauco Babini, Francesca Bagatti, Elisa Domenichini e Alain De Ganck. Potete leggerlo per intero sul sito di Galatea, oppure qui a puntate. Anzi, a tappe.

Danubio, diari della bicicletta

Danubio, vena azzurra d’Europa, dal Bastione dei pescatori di Budapest al confine ottomano di Kalemegdan, la fortezza di Belgrado. Seicento chilometri in bicicletta tra campi e pianure, piazze austroungariche, memorie cristiane, ottomane, ortodosse. E ceneri calde delle guerre recenti: torri crivellate, ponti bombardati. L’acqua del grande fiume danza, accelera, chilometro dopo chilometro, percuote le chiome degli alberi negli argini allagati. Muove l’aria che alza crinoline e poliesteri di spose bambine che danzano al ritmo di percussioni e trombe sulle sue rive. Manda la brezza che solleva i miniabiti sulle gambe lunghe che incedono sulla Knez Mihailova, accompagnate dalle battute incalzanti del turbofolk. Segna il tempo dei pescatori sugli argini e sfida i corpi delle giovani bagnanti in bikini. Fango e sabbia sui telai, piedi polpacci e cosce sui pedali, il sellino che insulta i sederi.

La pianura si distende infinita, modulata da piccoli declivi di vigneti, screziata dalle teste dei girasoli, carica di umidità tra gli steli altissimi del mais transgenico, ferita dai cartelli ‘danger!! mines!!’ alle soglie dei boschi, ogni tanto all’orizzonte campanili e torri dell’acqua. La tratta Budapest-Belgrado, in larghissima parte pianeggiante, fa parte dell’itinerario europeo Eurovelo 6, la lunga ciclabile che segue il Danubio. Ungheria, Croazia, Serbia, con city bike, borse impermeabili montate sul portapacchi posteriore, più portaoggetti da manubrio, con un carico complessivo di circa 10 kg per ogni viaggiatore. No tende o saccapeli data la qualità di alberghi e ostelli. Dotazione necessaria: tutto l’occorrente per la riparazione della bicicletta. Dotazione indispensabile: protezione antizanzare, calzoncini imbottiti da bicicletta, giacca antivento, caschetto. In caso di problemi tecnici, i trasporti locali in treno o bus esistono, non particolarmente efficienti. Il fiume porta il profumo della Foresta Nera da cui nasce, si mescola a polvere e terra in una densità verde scura. Scorre incurante di simboli e bandiere che si sono alternate nei decenni. Il viaggio è una caccia al thesaurus di eco e differenze. Ogni metro sui pedali è un pezzo di fatica e sudore da stemperare con birre ghiacciate, zuppe di frutta, fagioli e carne alla griglia. E pane, che prima si chiama kenyér e poi kruh e poi hleb, ma hanno sempre la crosta morbida e la mollica bianca le fette che arrivano disposte in bell’ordine sul tovagliolo candido.

Continua nei prossimi giorni. La versione completa è già on line su Galatea.

Annunci

7 pensieri su “Danubio, diari della bicicletta. Intro.

  1. Pingback: Danubio, diari della bicicletta. Tappa zero: Budapest | gnomade

  2. Pingback: Danubio, diari della bicicletta. Tappa uno: Budapest – Solt | gnomade

  3. Pingback: Danubio, diari della bicicletta. Tappa due: Baja-Osijek. Cicogne e batraci | gnomade

  4. Pingback: Danubio, diari della bicicletta. Tappa tre: Osijek-Vukovar. La torre | gnomade

  5. Pingback: Danubio, diari della bicicletta. Tappa quattro: Vukovar – Novi Sad. I ponti | gnomade

  6. Pingback: Danubio, diari della bicicletta. Tappa cinque: Novi Sad – Stari Banovci. L’acqua | gnomade

  7. Pingback: Danubio, diari della bicicletta. Ultima tappa: Stari Banovci – Belgrado. La confluenza. | gnomade

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...